venerdì 16 gennaio 2015

Come "importare" sul proprio PC i certificati del dispositivo di firma digitale


Il punto d'accesso (ad esempio PST Giustizia o Polisweb) non riconosce la vostra firma digitale (Errore SSL) e, di conseguenza, non vi permette di operare nell'ambito del processo telematico? 
Nessun problema: basta semplicemente importare nel proprio PC i relativi "certificati" di firma.



A seguire la procedura di installazione per i due dispositivi di firma digitale più utilizzati.


1) INFOCERT / LEXTEL / LEGALMAIL: Risorse del computer; doppio click sulla lettera che identifica la chiavetta; All'interno della pennetta troverete due comandi "autorun" di cui uno eseguibile (.exe); fare doppio click sull' autorun eseguibile; nella successiva schermata cliccare sulla voce "impostazioni" nel menù a sinistra; cliccare sul comando "utilizza la business key con le applicazioni del tuo PC"; completare la procedura di installazione e riavviare il PC.
In mancanza del comando "autorun" eseguibile, si può procedere installando bit4id.
Il file da eseguire è denominato “bit4id_ipki‐k4‐ccid‐ext.exe” e si trova nella cartella “IstallDriver”: bisogna farlo partire e seguire le istruzioni del wizard. Al termine, riavviare il pc.

2) ARUBA: Risorse del computer; doppio click sulla lettera che identifica la chiavetta; doppio click su "autorun"; nella successiva schermata cliccare sulla voce "utilities" nel menù a sinistra; cliccare sul comando "Import Certificato"; completare la procedura di installazione e riavviare il PC

Questa procedura va effettuata su ogni PC su cui volete utilizzare la firma digitale. 

Nel 99,9% dei casi avrete risolto tutti i vostri problemi di riconoscimento. 
Buon PCT a tutti!!! 

Carmine Buonomo