martedì 26 novembre 2013

Assegno di incollocabilità INAIL (D.P.R. n. 1124/1965)


NATURA 
Economica.
Non soggetta a tassazione IRPEF.

REQUISITI 
• età non superiore a 65 anni;
• impossibilità ad essere collocato in qualsiasi settore lavorativo, riconosciuta dagli Organismi competenti;
• grado di inabilità, per infortuni sul lavoro o malattie professionali, non inferiore al 34% riconosciuto dall’INAIL secondo le tabelle allegate al T.U., per eventi verificatisi fino al 31 dicembre 2006;
• grado di menomazione dell’integrità psicofisica - danno biologico superiore al 20% riconosciuto secondo le tabelle allegate all’art. 13 del D.Lgs. 38/2000, per eventi verificatisi dal 1° gennaio 2007.

DECORRENZA
Un mese dopo la presentazione della richiesta.
DURATA
Fino al compimento dei 65 anni, salvo che nel frattempo non intervengano variazioni nella condizione di incollocabilità.

COME SI OTTIENE
Su richiesta del lavoratore assicurato alla Sede INAIL di appartenenza.
La domanda dovrà contenere, oltre ai dati anagrafici, la descrizione dell’invalidità lavorativa ed extralavorativa, se esistente, e la fotocopia del documento di identità.
Nel caso di invalidità extralavorativa riconosciuta dovrà essere presentata la relativa certificazione a supporto della richiesta.
Accertati i requisiti amministrativi, il Centro medico legale della Sede verificherà, con apposita visita medica dell’assicurato, la sussistenza dei requisiti sanitari previsti dalla normativa.
In caso di esito positivo, la Sede comunicherà all’assicurato che la sua richiesta di erogazione dell’assegno di incollocabilità è stata accolta.
Nel caso in cui la richiesta non venga accolta, la Sede specificherà all’interessato le motivazioni a mezzo posta.

IMPORTO 
L’assegno viene pagato mensilmente insieme alla rendita ed è rivalutato annualmente a decorrere dal 1° luglio, con apposito decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, sulla base della variazione effettiva dei prezzi al consumo.

FAC-SIMILE DI DOMANDA 



Alla sede INAIL di . . . . . . . . . . . .

Il sottoscritto. . . . . . . . . . . . nato a. . . . . . . . . .

il . . . . . . . . .residente a. . . . . . . . . . c.a.p . . . .

via. . . . . . . . . . . . . . .n. . . titolare della rendita n. . .


 . . . . . . . . . erogata da. . . . . . . . . . . . . . . 

con grado di inabilità del . . .% chiede la concessione dell'assegno di incollocabilità ai sensi dell' art. 180 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124. 
Fa presente che desidera riscuotere l'assegno mediante:

assegno circolare non trasferibile al domicilio [1];

presso lo sportello bancario [1];

assegno c/c postale localizzato presso l'U.P. di [1]. . . .

. . . . . . . . . . numero di frazionario. . . . . . . . . .


Si allegano i seguenti documenti in carta libera:

1) certificato medico dell'U.S.L. competente;

2) certificato dell'ufficio provinciale del lavoro;

3) .......................

Data, . . . . . . . . .

Firma . . . . . . . . . . . . .