mercoledì 3 marzo 2021

Istanza di rettifica in autotutela verbali L. 104/92 e L. 381/70: facsimile e scheda esemplificativa

Capita spessissimo che alcuni verbali INPS di accertamento dell'handicap in situazione di gravità (art. 3 comma 3 L. 104/92) o della sordità (L. 381/1970), riportino la frase "L'interessato non possiede alcun requisito tra quelli di cui all'art. 4 del D.L. 9 febbraio 2012 n. 5". 

Ma la cosa ancora più grave è che anche quando sussistono i requisiti di cui all'art. 4 D.L. 5/2012 viene comunque eccepita l'assenza delle seguenti voci:

1) portatore di handicap con ridotte o impedite capacità motorie permanenti (art.8, L.449/1997) per acquisto auto con modifiche (*);

2) invalido con gravi limitazioni della capacità di deambulazione o affetto da pluri-amputazioni (art.30, comma 7, L.388/2000) per acquisto auto, senza modifiche, con IVA agevolata e/o esenzione bollo (*);

3) invalido con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (art.381 del DPR n.495/1992) per contrassegno invalidi ai sensi del codice della strada.

(*) le richieste di cui ai punti 1 e 2 sono alternative e quindi non possono essere cumulate. 

La diretta conseguenza è che l'Agenzia delle Entrate interpreta tali omissioni come motivo di esclusione del diritto ad usufruire delle agevolazioni fiscali del settore auto: esenzione dal pagamento del bollo e detrazione Irpef del costo di acquisto dell'autovettura.
I concessionari auto rifiutano di applicare l'IVA al 4% sul costo di acquisito dell'autovettura. 
Per non parlare, infine, della mancata concessione del c.d. contrassegno invalidi. 

Per porre rimedio a tale "empasse" è possibile richiedere in autotutela al Centro Medico legale INPS di competenza territoriale la rettifica del verbale se, ovviamente, ricorrono i presupposti sanitari.
Ritenendo di fare cosa gradita, posto il realtivo modello da utilizzare e una scheda esemplificativa diciture / benefici.

Carmine Buonomo


2 commenti:

  1. Buongiorno Avvocato,
    sebbene nella sua descrizione sia stata specificata la situazione di gravità (art. 3 comma 3) nel modello da utilizzare, in oggetto, compare solo L.104/92 che di fatto non escluderebbe l'art. 3 comma 1. Poiché molto spesso accade che anche in presenza del riconoscimento dell'art. 3 comma 1 venga riportata la frase "L'interessato non possiede alcun requisito tra quelli di cui all'art. 4 del d.l. 9 febbraio 2012 n. 5, chiedo un suo chiarimento in merito. Pertanto, la domanda è: La richiesta di integrazione verbale handicap L.104/92 puo essere inoltrata in presenza della frase sopra ma con il riconoscimento del comma1?
    Ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
    Andrea

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Avvocato. Per l'istanza di integrazione di cui sopra, esiste un termine dalla notifica del verbale, oltre il quale non è più possibile proporla (come ad esempio i 6 mesi dalla notifica del verbale per il ricorso al Giudice del Lavoro) ? grazie per la risposta

    RispondiElimina